OLTRE LO SCI

IL MODO DI VIVERE LA MONTAGNA D'INVERNO

Il ghiacciaio dell'Adamello è l'arena ideale per lo scialpinismo
E’ una bellissima specialità che riunisce insieme le caratteristiche dello sci alpino e dell'alpinismo e regala momenti emozionanti nel regno delle nevi e dei silenzi fra cime immacolate: modo entusiasmante di vivere la montagna d’inverno e in primavera. 
Permette di muoversi nell'ambiente montano invernale a quote elevate utilizzando sci opportunamente adattati e con attacchi specifici per permettere il passo in salita con sistemi antiscivolamento (pelli di foca) e utilizzando poi in discesa le tecniche di discesa fuori pista.
 
UNO SKIPASS DEDICATO

Proprio per agevolare gli sci alpinisti che vogliono provare uno degli itinerari più affascinanti, quello del Pisgana, è nato lo Skipass Sci alpinisti che permette la risalita sugli impianti necessari per poterlo affrontare nel migliore dei modi.
Nell’incantevole paesaggio offerto dal gruppo Adamello-Presanella e grazie all’utilizzo degli impianti di risalita, avrete a disposizione una vasta gamma di itinerari per scialpinismo con diversi gradi di difficoltà in neve alta e polverosa.
Adamello Ski Raid

ADAMELLO SKI RAID, CHE SHOW

43 km di sviluppo, oltre 8.000 metri di dislivello tra salita e discesa, 700 partecipanti in  squadre di due e oltre 250 volontari lungo il percorso.
Sono i numeri impressionanti dell'Adamello Ski Raid, la competizione che si è aggiudicata un posto di primo piano a livello internazionale accanto alle grandi maratone di scialpinismo, all'interno delle grandi classiche iscritte a La Grande Course.
La prossima edizione è prevista per il 2 aprile 2017. 
Per iscrizioni e informazioni www.adamelloskiraid.com
SICUREZZA PRIMA DI TUTTO

Pur essendo una disciplina potenzialmente alla portata di tutti è comunque indispensabile affrontarla con la giusta preparazione atletica, possibilmente insieme a delle guide alpine del luogo, e consapevoli di essere responsabili della propria sicurezza e di quella degli altri.  
Dotarsi dell’attrezzatura per le eventuali situazioni d'emergenza: ARVA, pala, sonda, cellulare, casco, eventuale cartina.
Leggere sempre con attenzione il bollettino valanghe e meteorologico prima di ogni uscita.
Non avventurarsi mai in percorsi fuoripista da soli: nessuno potrà aiutarti e segnalare la tua posizione in caso di incidente. Come spesso accade in montagna, in molti casi la copertura telefonica non esiste o è insufficiente.